Inserisci la tua mail qui sotto per accedere GRATIS al Video

Privacy - In Conformità alla legge D.Lgs. n.679/2016 i Tuoi dati non saranno MAI ceduti a terzi. ODIAMO LO SPAM QUANTO TE! 

Il Blog di Escapologia Fiscale

Sei un Tabaccaio Oppure il Bancomat dello Stato?

Sei un Tabaccaio Oppure il Bancomat dello Stato?

Vista dall’esterno l’attività di tabaccheria sembra tutta rose e fiori, ogni cliente quando va a comprare le sigarette crede che i soldi spesi quotidianamente per questa dipendenza vadano a finire tutti in saccoccia al loro venditore di fumo.

Ti sei mai chiesto cosa pensano i passanti che di sfuggita transitano davanti alla tua tabaccheria? Te lo dico io… invidia! La tua tabaccheria attrae invidia nel 90% delle persone, il semplice fatto che tu hai la possibilità di gestire un business Monopolistico, dove chiunque sia dipendente dalla nicotina nella tua zona prima o poi ti porterà i suoi soldi, basta per far scattare nelle persone questo assurdo e ingiustificato sentimento.

Caro tabaccaio sei il bancomat dello Stato!

Tu ed io sappiamo bene che non è affatto così, e che seppur tu abbia investito migliaia di euro nell’acquisto di una licenza per tabaccheria, sei solo un BANCOMAT dello Stato! Una cash machine… insomma, uno che vede i soldi (tanti soldi) passare per le proprie tasche e dirigersi ogni giorno verso l’erario per rimpinguare le casse dello Stato.

E’ possibile ridurre le tasse dei tabaccai?

La tua tabaccheria, piccola o grande che sia, è il bancomat dello Stato (oltre che spesso della microcriminalità), un business da milioni di euro all’anno che ti lascia le briciole in tasca e che ti spinge ad esporti sempre più economicamente aumentando il sentimento d’invidia per la tua bella e fiorente attività.

Nonostante le normative che regolamentano l’attività di tabaccheria siano molto datate, chi ha comprato una licenza per questo tipo di business sa bene che oltre ad avere la possibilità di vendere in Monopolio tabacchi e valori bollati, ha la possibilità di fare cassa con altre attività correlate e vendere tutti i prodotti compresi nella relativa tabella ministeriale: dai fazzoletti di carta fino agli articoli per fumatori, dalle caramelle alle carte da gioco. Oltre a ciò sono abilitate alla vendita di gratta e vinci, servizi Sisal, pagamenti di utenze, bollo auto, ricariche telefoniche, vendita di valori bollati, lotto, superenalotto e molto presto saranno operativi anche i servizi di instant banking: bonifici, polizze e così via... 

Per accedere a tutti questi business, per tenere il negozio sempre fornito di tutti questi articoli è ovvio che tu tabaccaio hai da fare investimenti ingenti inizialmente e costanti nel tempo.

In qualità di titolare di una tabaccheria, sai bene che per ogni euro incassato da questi prodotti, acquistati e messi in vendita con i soldi tuoi, lo Stato prima preleva il 90% di aggi e poi, sul 10% che ti rimane, dopo aver pagato spese fisse e dipendenti, preleva circa il 70% dei tuoi guadagni. Insomma, i soldi dei tuoi clienti vanno in fumo, mentre i tuoi vanno via in Tasse.

Perchè i tabaccai non riescono a ridurre le tasse?

Te la faccio breve, visto che l’anno scorso hai incassato centinaia di migliaia di euro, ma in effetti tolto il costo della merce e le tasse da versare al Fisco italiano ti sei ritrovato molto probabilmente con meno di uno stipendio dignitoso in tasca, starai pensando di affiancare l’attività principale della tua tabaccheria (se non l’hai già fatto), con tutti questi prodotti correlati, cercando di aumentare il tuo reddito personale investendo di più con gli unici risultati di avere una maggiore esposizione economica, aumentare gli importi da versare all’Erario, essere ancor più in vista di microcriminalità e occhi indiscreti.

Qual è la soluzione per ridurre le tasse dei tabaccai?

 Se hai una tabaccheria e vuoi ridurre in modo ONESTO e LEGALE il tuo carico Fiscale, la soluzione è il corso specializzato in riduzione delle tasse Escapologia Fiscale per Tabaccai. All'interno del corso troverai tanti segreti da mettere in atto già da subito ed evitare di versare somme non eque al Fisco nella prossima Dichiarazione dei redditi. Clicca QUI e scarica il mio corso

 

Share

Post a Comment

Tags
Categorie
Fill out my online form.